Lilypie - Premature Baby

giovedì 7 marzo 2013

Metereopatia..e i pensieri viaggiano


Anche oggi pomeriggio piove e per me che sono metereopatica non è il massimo in questo periodo, arriva la tristezza, la malinconia e soprattutto i pensieri, i brutti pensieri iniziano a prendere possesso della mia testa. Per fortuna stamattina ha fatto capolino un timido sole e sono riuscita a sistemare un pò casa e a stendere la lavatrice fuori in giardino. Ho lavato le tende del nostro nuovo studio. Abbiamo messo a posto quella che era la cameretta dove dormivo da bimba e l'abbiamo trasformata in un bellissimo studio con tutti i crismi: tre scrivanie, una in comune, una per me e una per mio marito, tutta la cancelleria possibile e immaginabile che io adoro e faldoni colorati con le varie carte importanti da archiviare.
Abbiamo proprio bisogno di una ventata di belle novità in famiglia, di fare cose nuove, di avere spazi tutti per noi e di occupare la mente con qualcos'altro.

Quello che abbiamo vissuto, se ci penso, è troppo grande da sopportare. Amo profondamente e incondizionatamente mio marito, amo la nostra vita insieme e sapere che il frutto del nostro amore ora non c'è più mi fa stare tanto male. Tante persone mi dicono che la prossima creatura che avremo, maschio o femmina che sia, sarà una degna sostituta di Maya. Maya non verrà sostituita da nessuno, lei è mia figlia a tutti gli effetti, la mia seconda figlia e occupa un posto nel mio cuore come il nostro primo bimbo di 2 anni e mezzo. Certo è che appena sarà passato il tempo utile di 1 anno e mezzo dal cesareo ci metteremo all'opera per avere un altro bimbo, non vedo l'ora di avere di nuovo il mio pancione con un bimbo che mi saluta con i suoi pugnetti e i suoi calcini. Mi sembra di non aver vissuto a pieno la mia gravidanza, ho partorito con un cesareo d'urgenza a 27 settimane e 5 giorni, ovvero a 6 mesi e mezzo quasi 7, la pancia era già grande e la sentivo già tanto ma non ho fatto in tempo a vivere gli ultimi 3 mesi, lo so i più faticosi ma fanno sempre parte del rapporto tra me e lei. Pensare che adesso ce l'avrei avuta ancora dentro di me ancora per più di un mese (la data presunta sarebbe stata il 9 aprile e lei è nata l'11 gennaio) è così strano.

Tante persone dicono anche che sono stata fortunata a conoscerla e a viverla per 40 giorni ma io non sono totalmente d'accordo. Il mio grande incubo è sempre stato che il suo cuoricino smettesse di battere quando era dentro di me e infatti quando mi hanno fatto scegliere se provare o no a farla nascere perchè continuando a stare nella mia pancia non ce l'avrebbe fatta abbiamo subito deciso di farla nascere per poterle dare qualche possibilità in più. Ma penso che se se ne fosse andata dopo pochi giorni non avrei sofferto come sto soffrendo adesso. Posso anche sbagliarmi ma ora è questo il mio pensiero. I suoi 40 giorni sono stati lunghi e l'ho vista tutti i santi giorni, ero sempre presente in patologia neonatale e più ore possibili, gli unici giorni che stavo solo una mezz'oretta era perchè ero tanto raffreddata e non volevo attaccarle qualcosa. I 40 giorni sono stati ognuno intenso di emozioni, belle e brutte ma sempre emozioni e quando vivi i giorni così intensamente non è facile viverli dentro la tua testa dopo se finiscono e non puoi più averli per te, non è facile digerirli e li vorresti riprendere con tutte le tue forze e con gli artigli che solo una mamma riuscirebbe a tirare fuori per un figlio.
La mia bimba mi manca tanto e mi viene sempre in mente, basta un nonnulla per farmela vedere davanti agli occhi dentro la sua culla. Vorrei accarezzarla, vorrei sentire la stretta della sua manina sul mio dito e vorrei vedere le sue gambine muoversi. Vorrei..............

3 commenti:

  1. posso solo lontanamente immagine il dolore della perdita di un figlio.
    Però posso dirti che con il tempo è un grande alleato ed aiuta ad alleviare e poi l'amore grande per il tuo piccolino. Posso dirti che una mia cara amica ha vissuto due anni fa una storia simile alla tua, perdendo la sua piccola il 3 gennaio del 2011 poi sono stati per lei momenti durissimo ma, il 3 gennaio del 2013 è nata Carolina e la vita ha ricominciato a sorridere;-))

    RispondiElimina
  2. nessuno sostituira' tua figlia..hai vissuto davvero un'esperienza dura e terribile..prenditii il tempo che ti serve per poter andare avanti, e vedrai che riuscirai a farloi..io ho vissuto un aborto spontaneo,,e lo so che non e' nulla in confronto, ma era comunque un figlio..il primo..ed e' stato molto brutto..ma ora, con il tempo, ho solo un ricordo sfocato di quel periodo...
    provare ad avere un altro figlio ti aiutera' ad essere di nuovo positiva...e poi c' e' il tuo bimbo, lui e' gia' tanto...concentrati su tutte le cose belle che hai... :)
    darling

    RispondiElimina
  3. Maya non potra' mai essere sostituita perchè lei era Maya. <3

    RispondiElimina