Lilypie - Premature Baby

mercoledì 29 maggio 2013

Cara mamma


Cara Mamuscina,
Ieri pomeriggio mentre aspettavo che il ferro si scaldasse per stirare la miriade di cose piegate come sempre ho iniziato a mettere a posto un armadio della lavanderia e mi sono imbattuta in una scatola dove c'erano un sacco di cose tue. Mano a mano che le prendevo in mano stavo sempre peggio. Mi hanno fatto rivivere tante emozioni e mi hanno ricordato tante situazioni in cui eravamo insieme.
Ho trovato la scatola verde fatta da una tua collega a patch-work con sopra due fiori di rafia uno bianco e uno verde. Mi ricordo che mi avevi detto che non ti piaceva tanto ma ti aveva fatto piacere che la tua collega te l'avesse fatta e regalata. L'avevi messa sopra la tua cassettiera bianca in camera tua e ci avevi messo dentro i tuoi ori, i piccoli oggetti di bigiotteria e oro come li chiamavi tu. 
Durante i tuoi ultimi giorni a casa quando eri allettata venivo a parlarti, a stringerti la mano, a chiamarti per svegliarti da quel sonno profondo in cui cadevi sempre ormai da un po' di giorni anche contro la tua volontà e guardavo quella scatola verde e mi venivano in mente le sere in cui quando stavi bene ci guardavamo a letto il Grande Fratello che ci piaceva tanto e ogni tanto ci addormentavamo mentre lo stavamo guardando. Che bene stavamo mami, quanti pettegolezzi da amiche facevamo, quante risate insieme e quante confidenze e racconti durante le pubblicità.
Ho poi trovato la tua oggettistica d'argento che tenevi su un centrino fatto ad uncinetto davanti alla famosa scatola verde. Ci tenevi tanto alla tua lumachina e all'elefante d'argento con pezzi di murina, bomboniere di figli delle tue colleghe amiche, al cane bassotto d'argento che chiamavamo chilometro bomboniera di mio cugino Alberto, alla scatolina piccola piccola sempre d'argento.
Ho poi trovato due paia di tuo occhiali da vista. Sono stata tanto male quando aprendo le due custodie li ho visti. Un paio giallo paglierino con stanghette arancioni e verdi che usavi in ufficio e qualche volta a casa e l'altro paio neri con un'ancora di brillantini su un lato. I neri siamo andate a sceglierli insieme dall'ottico vicino casa un pomeriggio. Ne hai provati tanti e di tutti i colori e alla fine hai scelto quelli che piacevano ad entrambe. Erano quelli che costavano di più ma hai detto che volevi un qualcosa di particolare e che li spendevi volentieri. Mi sa che ho preso da te quando alcune volte me ne frego e spendo più soldi di quello che avevo preventivato se mi piace qualcosa.
Ho accarezzato tanto gli occhiali neri, li ho tenuto stretti in mano per toccare te, accarezzare il tuo viso e i tuoi capelli come facevo sempre. 
Ho poi trovato un orologio verde grande che avevi comprato con la zia in una delle vostre vacanze. Quando me l'hai fatto vedere ti ho detto che non mi piaceva tanto e mi hai risposto che l'avresti usato solo al mare o in abbinata a vestiti verdi. E invece l'hai usato tanto perché a te le cose grandi ti sono sempre piaciute. Mattia ieri l'ha visto e mi ha chiesto di metterglielo. Come tutti i bimbi si stancano subito di avere addosso braccialetti e orologi ma il tuo orologio verde se l'e' tenuto fino a sera e gliel'ha tolto il papà prima di andare a letto. Che bella questa cosa vero mami? Sembrava volesse avere un legame con te.
Ho poi trovato una tua foto in una cornice bellissima gialla, il tuo colore preferito. L'ho accarezzata tanto e l'ho tenuta fra le braccia sperando di sentire il tuo calore ma non l'ho sentito purtroppo. Ho chiesto a Matty se sapeva chi c'era nella foto e mi ha subito detto LA NONNA PAOLA. Gli ho sempre fatto vedere tue foto, gli parlo sempre di te ma mi è piaciuta la sua spontaneità e come ha detto bene Paola. 
Ho trovato poi un cd con dentro Office 2003, l'avevi scritto sulla busta marrone che lo conteneva. Mi sono venuti in mente una marea di episodi legati al pc. Al lavoro lo usavi tanto e a casa avevi un pc con il monitor, poi per il tuo 50esimo compleanno i tuoi colleghi ti hanno regalato un notebook e penso sia stato uno dei regali che ti e' piaciuto di piu'. Mi ricordo quando ti ho iscritta su Facebook perche' mi avevi detto che molti tuoi colleghi ti invitavano ad iscriverti e tu non sapevi come fare. Hai scritto gran poco ma insieme abbiamo letto tutto quello che ti scrivevano e abbiamo curiosato nei profili di tante persone che conoscevamo entrambe. Quante risate abbiamo fatto. Adesso il tuo profilo e' ancora aperto e qualcuno ogni tanto ti scrive una frase ricordando qualche aneddoto. Mi ricordo le lunghe chattate tu a casa e io al lavoro o a casa mia su skype e le nostre tante mail. Chissa' che chattate ci saremmo fatte su What'up mami. 

Non sono riuscita a piangere forse perché c'era Mattia con me e perché quando ti penso non riesco a piangere adesso non so perche', ma adesso che ti sto scrivendo e che sto mettendo giù questi miei pensieri mi viene tanto da piangere. 
Perche' MAMI MI MANCHI TANTO TANTO, in ogni momento della mia giornata e vorrei ancora condividere le mie gioie e i miei dolori con te. Non sai quanto. Anzi si lo sai sicuramente perché il nostro bene era immenso e lo è tutt'ora. 

Ti bacio
Francesca

25 commenti:

  1. Ciao cara..avevate davvero un bel rapporto tu e tua madre...e hai dei bellissimi ricordi di lei...
    non e' una cosa ovvia e scontata...sono cose preziose, da tenere care...
    capisco quanto la vorresti con te ora..posso immaginare...ma con tutti questi bei ricordi e' come se lo fosse ancora almeno un po'...
    ti stringo forte
    darling

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piccola Darling grazie per le tue belle parole. Lei è qui con me con i nostri mille ricordi ma non è la stessa cosa. Lo so sembra ovvia questa frase ma è proprio vero. E' andata via troppo presto per la sua di età e per la mia. Ho bisogno di lei ogni attimo della mia vita e sento tanto che non c'è. Smentisco quello che dicono gli altri che dicono che il tempo lenisce le ferite, il tempo porta via l'angoscia quella più abissale ma più passa il tempo più ci si rende conto di cosa è successo e di quanto ti manca una persona. Mi prendo la tua stretta forte, ora mi fa bene.
      bacino

      Elimina
    2. lo so che non e' la stessa...hai ragione...e non e' giusto
      darling

      Elimina
  2. Cara Francesca, mi hai fatto venire gli occhi lucidi... Lo so, è una frase stupida, ma non riesco a scriverti altro, mi sembra tutto così ovvio e banale...
    Un abbraccione grande grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il tuo grande abbraccio..me lo prendo tutto.

      Elimina
  3. Non posso immaginare la mia vita senza la mia mamma.....mi hai commossa molto....baci simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simona, benvenuta nel mio blog, sono felice di conoscerti.
      Eh si' tieniti stretta la tua mamma e perdona e passa sopra alle scaramucce tra di voi. Fallo anche per me tu che lo puoi fare.
      A presto

      Elimina
  4. Entro in punta di piedi e ti mando un abbraccio. Quello che hai scritto rende davvero molto e fa pensare a tante cose..specie a quanto si fortunati ad avere ancora la colonna portante della propria vita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ari, entra pure nel mio blog con tutti e due i piedi ben saldati, mi fa piacere che tu sia qui. Hai detto delle belle parole e mi ha fatto piacere averti fatta pensare.
      Ti aspetto alla prossima occasione.

      Elimina
  5. Oh Francy, che commozione.
    A casa dei miei c'è un cassettino con dentro oggettini di mia mamma. Ogni volta che lo apro....muio. Li accarezzo, ricordo, piango.
    Ti capisco.
    Un abbraccio forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Moky io ho oggetti di mia mamma ovunque per casa ma ho solo una foto molto piccola di lei in bagno, ora non ce la faccio a vederla troppo perchè mi sembra che in ogni foto i suoi occhi mi guardino intensamente e mi viene da piangere.
      Grazie per il tuo abbraccio

      Elimina
  6. Che bel rapporto che avevi con tua mamma! Così complici e affiatate... Mi dispiace molto che ti abbia lasciato così presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì eravamo proprio complici, hai usato l'aggettivo più azzeccato. Mi manca quella nostra complicità e hai ragione 58 anni è troppo presto per andarsene dalla vita di sua figlia, di suo nipote e di suo genere con tutti i progetti che avevamo insieme.

      Elimina
  7. Tu sai, Francy. Io vivo le tue stesse sensazioni. Tu sai che io so cosa significa avere intorno oggetti che "parlano" di mamma.
    E hai fatto bene a sfogare i tuoi pensieri qui sul blog, permettendo a noi che ti seguiamo di esserti vicino col cuore e di mandarti un abbraccio caldo e forte.
    Ciao, amica mia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro le tue parole dolci e vere, ti sento tanto vicina AMICA MIA. Grazie per avermi chiamata così, ne sono tanto felice e mi riscalda il cuore.

      Elimina
  8. lamia mamma si chiama come la tua e solo oggi che sono mamma anche io capisco tante cose che prima erano motivo di lite per noi... e sono contenta di questo nuovo rapporto...posso solo immaginare cosa si prova... ti abbraccio forte

    RispondiElimina
  9. Cara Francesca, eccomi come promesso! Mi sono messo trai tuoi lettore e spero di poterti seguire ancora a lungo.
    La lettera che hai scritto alla tua cara mamma, Vorrei dirti solo due parole! La tua cara mamma ti sta guardando! E vorrebbe dirti che lei sta bene e sarebbe contenta di vere il tuo sorriso, lo so che ti sarà difficile, ma ti prego provaci lei ne sarebbe molto contenta.
    Posso dirti ora che questa lettera mi ha fatto commuovere. Ho pensato a ^quanto ha fatto la mia cara mamma per dirci un pezzo di pane per sopravvivere, ne momenti difficili della prima guerra mondiale.
    Cerca nel mio blog dei racconti della mia vita sono 12 i capitoli nei primi tre ne parlo di lei sarebbe bello li leggessi!!!http://tomaso-passatoepresente.blogspot.ch/2010/07/buon-giorno-amici-ed-amiche-oggi-mi.html
    Ciao e buon fine settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  10. Ciao Francesca, e' un po' che non ti leggo in giro. come stai?
    un bacino
    darling

    RispondiElimina
  11. francesca ti aspetto anch io...sw

    RispondiElimina
  12. Ciao cara francy, sono passata da te per lasciarti un pensiero e solo ora leggo questa lettera meravigliosa! Un bacio grande grande tua francy

    RispondiElimina
  13. Franci!!! Ma non ti olleghi più? :-(
    Ti ho screitto anche una mail....spero tu stia bene!!!
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
  14. Amica cara, perdonami per il ritardo nel leggere questo meravilgioso post. E' un periodo tosto per me, forte. Difficilmente sono al pc negli ultimi tempi se non di volata. Volevo sapere di te e ho scoperto quanto hai scritto. Bellissimo e intenso. La tua mamma è sempre con te e tu sei sempre nei suoi pensieri. Ora che sei Mamma conosci il legame profondo che unisce una mamma al proprio figlio e stringi forte questo grande dono. Ti abbraccio forte amica dolce

    RispondiElimina
  15. Franci....manchi a tutte, dacci tue notizie!
    Un abbraccio forte forte!

    RispondiElimina
  16. Spero che vada meglio, spaero che tu stia bene, un bacio

    RispondiElimina