Lilypie - Premature Baby

giovedì 21 marzo 2013

L'invidia è una brutta cosa?


L'invidia secondo voi è una brutta cosa? 

Io non sono mai stata invidiosa di nessuno, sono sempre stata felice di ciò che possedevo e della vita che conducevo. Sempre.
Da piccola non invidiavo le mie compagne di classe o le mie amiche perché per fortuna avevo tutto quello che desideravo. Mia mamma forse mi comprava tutto quello che volevo ma per saperlo bene bisognerebbe chiederlo a lei, la bellissima signora bionda che abita nella stella che appare in cielo la sera sopra casa mia da ormai due anni.
Crescendo mi sono presa tutte le mie soddisfazioni, ho studiato e mi sono laureata, ho fatto un corso e ho fatto il lavoro che ho sempre sognato, ho cambiato e sto facendo un lavoro che mi piace tanto e che mi da tante soddisfazioni.
Ho incontrato dopo anni un ragazzo che faceva parte della mia compagnia da adolescente e me ne sono innamorata pazzamente. Ci siamo sposati e abbiamo avuto un bellissimo bimbo. Abitiamo in una casa che adoro e che mi diverto ad arredare.
Insomma direi che non posso invidiare nessuno per i titoli di studio conseguiti, per il lavoro e nemmeno per l'amore.

Ma in questo momento mi aggredisce una grande invidia per le mamme che portano a casa i loro bimbi dopo aver affrontato il loro percorso.
Sapere che la mia bimba non ce l'ha fatta mi fa stare tanto male. 

Dato che ho un bimbo di 2 anni e mezzo so benissimo cosa vuol dire partorire e godersi il proprio cucciolo già il primo giorno in cui nasce e rimirarselo nella culletta nella stanza d'ospedale. So che emozione grande si prova quando lo si porta a casa per la prima volta e gli si spiega la vita che avrà nella sua nuova casa e gli si fa vedere ogni stanza raccontandogli tanti piccoli particolari.
Come sapete voi che mi leggete, tutto questo non è successo alla mia piccola MAYA, la sua culletta è stata la culla termica della terapia neonatale e la sua casetta è stata la terapia intensiva dell'ospedale di Padova. Durante i suoi 40 giorni di vita, come dicevo sopra, ho conosciuto molti genitori e ho visto i loro bimbi prematuri nelle culle, ho condiviso con loro speranze e paure e ci siamo raccontati i dialoghi con i medici e le infermiere.

Sono tanto felice per loro e per i loro bimbi perché abbiamo creato delle bellissime amicizie e rapporti intensi che mi riempiono la vita e le giornate tristi e quindi sapere che sono contenti e che ora stanno bene mi riempie il cuore di gioia.
Ma perchè LEI non ce l'ha fatta????

16 commenti:

  1. Non è invidia questa...è il naturale istinto di una madre, non sentirti in colpa non ne hai alcun motivo e la tua domanda verso il cielo, viene solo dal cuore. Ti abbraccio tanto e non smetterò di dirti che per me sei una donna di una forza impressionante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse dimostro forza perché nn mi rendo ancora realmente conto di cos'è successo..se ci penso fino in fondo mi sembra di soffocare..mi prendo il tuo abbraccio

      Elimina
  2. Cara Franci. Stai tranquilla non è invidia. E' solo dolore perchè Maya non c'è qui. Magra consolazione dirai, averla nel cuore! Ma siamo sicuri che da lì nessuno te la toglierà mai. Sai quando nacque mattia e io affrontavo tutte le novità, soffrivo e mi sentivo invidiosa perchè vedevo quei pancioni e quei bimbi nati con Mattia che avrebbero avuto un percorso diverso. Soffrivo nel vedere i sorrisi limpidi di altre mamme mentre il mio era finto era un sorriso forzato. Non è invidia credimi. E' solo dolore ma prima o poi s'imparerà a gestirlo. Ti abbraccio molto molto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è proprio vero che è una magra consolazione averla solo nel cuore perché la vorrei tanto qui con me e vedere i suoi primi sorrisi. Grazie perché cerchi sempre di consolarmi e lo apprezzo molto..il tuo abbraccio mi scalda il cuore Antonella

      Elimina
    2. Bello leggervi. Grazie.


      Francesca, ti ho letta nei commenti a Il Frutto della Passione. Sto andando a ritroso nei tuoi post per capire e per conoscervi, ma ci tenevo a lasciarti un segno del mio passaggio.
      Si' forse e' invidia, una umanissima, ragionevolissima invidia. Ti abbraccio.

      Elimina
    3. Mi fa piacere leggerti e sapere che stai cercando di conoscermi..spero di leggerti ancora, buona giornata

      Elimina
  3. Cara Francesca, più che invidia, la tua è un non riuscire a dare una spiegazione a quello che ti è successo, perché gli altri bimbi ce l'hanno fatto e la tua piccola no. ed è quindi una cosa ben diversa dall'invidia.
    Il segreto credo sia quello di concentrarsi su quello che abbiamo e cercare di vivere a pieno la vita che ci è stata donata, che è la cosa più preziosa che abbiamo. e come dici tu, di cose bellissime, la tua vita è piena. ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io cerco di concentrarmi sulle cose che ho ma lei spesso e volentieri mi manca e anche tanto..un abbraccio a te

      Elimina
  4. La tua invida è più che giustificata, ma son sicura che non è un'invidia cattiva, di quella malvagia, ma come dicono Antonella e Piky, dolore puro, dolore per la perdita di Maya, dolore per il vuoto che ha lasciato dietro di sè.
    Un abbraccio forte.

    RispondiElimina
  5. Come ti hanno gia' detto,,i tuoi sono sentimenti normali, naturali..la rabbia, il senso di ingiustizia, sono tutte cose che e' normale provare..io proverei le tue stesse sensazioni..
    forse adesso avresti anche bisogno di confrontarti con chi ha vissuto esperienze simili alla tua,con chi ha perso un figlio, magari per cause diverse dalla tua, non solo con chi invece ce l'ha fatta...non e' per cattiveria, ma e' solo che cosi' ti sentiresti meno sola, piu' compresa..
    darling

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gestendo questo blog incontro persone di diverso tipo e tutte mi aiutate nel vostro piccolo..grazie per il tuo esserci sempre

      Elimina
  6. Ciao carissima Francesca grazie per avermi invitata, mi dispiace tanto per la piccola Maya, l'invidia è un sentimento bruttissimo!
    Ma tu non sei invidiosa hai solo una ferita aperta che stenta a rimarginare!!!! Io come dicevo nel blog di Moky ho partorito alla ventottesima settimana e pensa che quella notte mi hanno messo in stanza con una mamma che aveva appena partorito una bambina nata a termine e sbuffava perchè non la voleva in camera!!!!! Le lacrime scendevano da sole!!!!
    E' difficile dirti cosa devi o non devi fare ma penso che adesso il tuo bimbo ha la priorità su tutto, ha bisogno di una mamma serena tutta per lui!!!! Ti abbraccio forte e, se tu avessi bisogno contattami pure su fb tramite messaggio privato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piacerebbe conoscere la tua esperienza con la patologia Neonatale...spero tu ne abbia voglia un giorno!!

      Elimina
  7. Cara Francesca, quando sono entrate nel tuo blog ho letto con superficialità il titolo e pensavo di trovare i soliti post mammeschi, ma post dopo post ho scoperto la tua storia e te.
    Da quello che scrivi sembri una persona tuttaltro che invidiosa, stai solo combattendo con un grandissimo dolore e ti ammiro molto per come state affrontando la vita e il dramma che vi ha travolto.
    Rispetto al post sullo smettere di scrivere spero che ti sia già ricreduta, perchè desidero seguire il tuo blog con tutto il cuore...è un blog autentico e pieno di emozioni che oltrepassano il video...inoltre penso che potrà essere sicuramente utile ad altre mamme che dovranno affrontare il tuo stesso dolore.
    Io ho vissuto indirettamente questo dolore attraverso la mia migliore amica che ha perso il suo bimbo a 7 mesi e quindi posso in parte capire come ti senti.
    A presto
    Lisa

    RispondiElimina
  8. Grazie cara Lisa sono felice tu inizi a seguirmi..si è. Un grande dolore ed essere capita così come l'hai fatto tu mi fa un gran piacere..a presto

    RispondiElimina